Concorso nazionale “Progetti Digitali – IeFP 2018-2019”, premiati oggi a Bologna i ragazzi degli enti di formazione e delle scuole dell’Emilia-Romagna


Videoclip, percorsi multimediali, prodotti offline o online sugli argomenti affrontati nell’anno scolastico 2018-2019 e sul tema del collegamento tra formazione professionale e mondo del lavoro. L’Emilia-Romagna fa il pieno di premi: su 20 vincitori a livello nazionale, sono 6 quelli assegnati nella nostra regione.

Tre enti di formazione e tre istituti scolastici sono infatti stati premiati nell’ambito del concorso “Progetti Digitali – IeFP”, indetto dall’Associazione Italiana per l’Informatica ed il Calcolo Automatico – Aica, con il patrocinio del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, all’interno del protocollo finalizzato al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione Europea in materia di innovazione tecnologica, istruzione e formazione. Rivolto agli studenti dei percorsi di Istruzione e Formazione Professionale – IeFP, il concorso era finalizzato a incentivare lo sviluppo delle competenze digitali e a favorire le capacità critiche e creative dei giovani attraverso l’uso delle nuove tecnologie.

Oggi, in Regione a Bologna, si è svolta la premiazione dei ragazzi.

“Le nuove tecnologie devono renderci capaci di guardare al futuro, di imparare a progettare ed essere creativi ed innovativi, qualsiasi sia l’ambito del nostro lavoro- ha detto agli studenti l’assessore alla Scuola e Formazione, Patrizio Bianchi-. Questo concorso costituisce una buona occasione per mettersi alla prova e sperimentare l’utilizzo di nuovi linguaggi, e voi ci siete pienamente riusciti, facendo fare una gran bella figura alla nostra regione”.

“Nel perseguimento della mission di Aica, cioè la diffusione della cultura e delle competenze digitali- ha commentato Giovanni Adorni, presidente Aica – la collaborazione con gli enti territoriali è fondamentale. Ringrazio la Regione per aver valorizzato, attraverso questo momento pubblico di premiazione, il lavoro degli studenti degli Istituti di Istruzione e Formazione Professionale dell’Emilia-Romagna che hanno aderito al concorso nazionale. Parliamo di percorsi che avvicinano ragazze e ragazzi ai mestieri, inserendoli velocemente nel mondo del lavoro. Attraverso i Concorsi Digitali, Aica intende sostenere e valorizzare la crescita di queste competenze digitali, ormai necessarie in ogni professione”.

“Questi lavori che abbiamo visto qui stamattina, video, spot e percorsi multimediali trasmettono speranza- ha sottolineato il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Stefano Versari- perché dimostrano la creatività e la voglia di impegnarsi dei nostri giovani che frequentano gli Istituti di Istruzione e Formazione professionale”.

I vincitori e le menzioni

Vincitori sono risultati: la classe 5° C dell’indirizzo Servizi Commerciali dell’istituto “Manfredi-Tanari” di Bologna, con il progetto “La nostra alternanza”, un racconto in formato video della particolare esperienza di alternanza scuola-lavoro presso strutture e imprese del terzo settore e in genere della cooperazione con forte connotazione antimafia; le classi 2° e 3° A dell’Istituto professionale Lavoratori Edili della Provincia di Bologna, con il video “Anche il manovale usa il digitale”, realizzato dai ragazzi all’interno delle ore di informatica utilizzando diversi strumenti multimediali, che racconta la loro formazione all’utilizzo dei Dispositivi di protezione individuali (Dpi) a scuola, nelle ore di laboratorio costruzioni e durante il percorso di stage in imprese edili del territorio; il 1° anno di Grafica e abbigliamento della Fondazione Enaip di Cesena (Fc), che ha realizzato un vero e proprio spot pubblicitario.

La menzione è stata riconosciuta alla classe 3° C del percorso di Accoglienza turistica dell’Istituto d’istruzione superiore “Remo Brindisi” di Lido degli Estensi (Fe), per il sito e la mappa “Caccia ai tesori di Comacchio” che promuovono la conoscenza di luoghi ed eventi storici poco noti del territorio locale e il turismo culturale. Un percorso guidato da indicazioni che conducono il turista di tappa in tappa, lungo un itinerario di 5 chilometri.

Altra menzione per la classe 3° D del Centro di Formazione professionale “Nazareno” di Carpi (Mo), per il video “Bollicine”, una ricerca sul web e un reportage della gita scolastica alle cantine di Soave (Vr) per scoprire la storia del vino, dal territorio allo sviluppo nel corso dei secoli, fino ai giorni nostri con importanti realtà conosciute a livello internazionale.

Menzione anche per la classe 3° C del percorso Servizi commerciali e promozione pubblicitaria dell’istituto di istruzione Superiore “F.lli Taddia” di Cento (Fe), con il video sul corso di addetto alle vendite che è stato utile per conoscere come si realizza un video dallo script, alla sceneggiatura, dallo storyboard alle riprese, al montaggio.