Moda Makers: domani a Carpi al via la tre giorni delle aziende del Distretto del tessile-abbigliamento di Carpi


Da domani, martedì 12 novembre, e fino a giovedì 14 novembre, Carpi sarà il cuore pulsante della moda italiana: alle ore 9:00 prenderà infatti avvio l’8^ edizione di Moda Makers, il principale appuntamento delle aziende del Distretto del tessile-abbigliamento emiliano.

64 le PMI partecipanti, con migliaia di proposte moda e visitatori attesi dall’Italia e da tutto il mondo: nella tre giorni, riservata a buyers (ovvero compratori all’ingrosso e al dettaglio), le imprese esporranno le migliaia di proposte moda di confezione, maglieria, tagliato, camiceria e capispalla per la stagione Autunno/Inverno 2020/21.

Novità di questa edizione, la creazione di un’Applicazione per smartphone e tablet dedicata proprio a Moda Makers: scaricandola gratuitamente, visitatori e clienti potranno conoscere le particolarità delle aziende espositrici e orientarsi ancora meglio nei 2700 metri quadrati di superficie espositiva del Carpi Fashion System Center, la struttura ubicata al civico 43 di via dell’Agricoltura, appositamente individuata dal Comune di Carpi per ospitare l’evento. Inoltre l’App consentirà ai visitatori di ricevere notifiche da parte degli organizzatori, prendere note relative ai campioni visti nei vari stand, contattare direttamente le aziende espositrici, recuperare o confermare il proprio ticket all’ingresso.

Inoltre mercoledì 13 novembre si svolgerà anche, presso ‘La Baracca sul mare’, sede dell’azienda ‘Daniela Dallavalle’, il Moda Makers Fashion Show, la sfilata a cura di RC Fashion che consentirà alle aziende di ‘animare’ le proprie creazioni, portando in passerella, davanti agli occhi dei buyer, i capi che durante la giornata saranno esposti negli stand di Moda Makers.

La manifestazione è realizzata grazie al Consorzio Expo Modena, che la organizza per conto di Carpi Fashion System, il progetto di valorizzazione delle aziende del Distretto promosso da CNA, LAPAM-Confartigianato, Confindustria Emilia, dalla Camera di Commercio di Modena e dal Comune di Carpi, con il determinante contributo di Fondazione CR Carpi.