La danza delle rane nel segno di Lazzaro Spallanzani


Saranno Lazzaro Spallanzani e le sue amatissime rane i protagonisti di un’iniziativa, organizzata dal Comune di Scandiano in collaborazione col Centro Studi Spallanzani per rendere omaggio al suo più celebre scienziato e ad un libro che ne racconta una versione inedita, un ritratto umano e coinvolgente, tra l’amore per la scienza e la capacità di insegnare e di appassionare.

Nasce così “La danza delle rane”, dal titolo del libro omonimo di Guido Quarzo e Anna Vivarelli, una giornata dedicata ad adulti e bambini di almeno 9 anni di età, che avrà luogo a Scandiano martedì 19 novembre.

Si parte alle 16 con la visita guidata gratuita alla casa natale di Lazzaro Spallanzani e ai sotterranei della Rocca. Si prosegue alle 17.30, nella biblioteca di Scandiano, con la presentazione del libro, durante la quale gli autori dialogheranno con Stefano Meloni, presidente del Centro Studi Lazzaro Spallanzani.

Un libro ambientato nella campagna scandianese nella seconda metà del Settecento. Qui un bizzarro personaggio va in cerca di rane lungo i torrenti sotto gli occhi di Antonio, il giovane figlio di un mugnaio: inizia così il sodalizio fra uno dei più grandi scienziati italiani dell’Illuminismo, l’abate Lazzaro Spallanzani, professore, naturalista e biologo, e un ragazzo di umili origini ma intelligente, curioso e desideroso di imparare. Entrato a servizio nella villa del professore, Antonio scoprirà un mondo pieno di libri, ricerche, esperimenti, lontanissimo dalla strada che la sua nascita al mulino gli ha segnato. E, infine, compirà un scelta che cambierà la sua vita.

“Raccontare la vita e le opere di Lazzaro Spallanzani – ha commentato a proposito l’assessore alla cultura del Comune di Scandiano Matteo Caffettani – significa non solo rendere il giusto tributo a uno dei personaggi storici a cui più siamo affezionati, ma anche stimolare la curiosità dei più giovani, sostenerne la necessità di scoperta, accompagnarli in un percorso scientifico e culturale di cui si potranno arricchire”.

IL CENTRO STUDI LAZZARO SPALLANZANI

Nato nel 1992 per promuovere gli studi di storia della scienza intorno alla figura dello scienziato scandianese e degli altri studiosi di scienze naturali che hanno segnato la storia della nostra città, il Centro Studi Lazzaro Spallanzani rappresenta un’eccellenza scientifica scandianese che, anche sostenuta dal Comune, ha influenzato in modo decisivo lo sviluppo di questa disciplina a livello italiano ed europeo. Il Centro Studi da anni collabora con le scuole del territorio proponendo percorsi didattici per gli studenti, con l’Università di Modena e Reggio Emilia con la quale è attivo un corso di formazione per insegnanti, con i Musei di Reggio Emilia, con cui vengono organizzate iniziative periodiche, e con diverse altre Università italiane, fra le quali quella di Pavia dove Spallanzani ha insegnato e lasciato importanti testimonianze.