Strumenti musicali meccanici in mostra negli spazi della Rocchetta Mattei


Una nuova sinergia condivisa tra Fondazione Carisbo, Comune di Grizzana Morandi, Unione dei comuni dell’Appennino bolognese e Città metropolitana di Bologna per arricchire il percorso di visita della Rocchetta Mattei, meta sempre più di spicco nel panorama culturale e turistico, nazionale e internazionale.

È l’esito del progetto che vedrà la collocazione permanente di alcuni strumenti musicali meccanici della Collezione Marini, all’interno degli spazi aperti al pubblico della Rocchetta Mattei. A partire da sabato 23 novembre 2019 i visitatori del castello potranno ammirare parte della straordinaria collezione raccolta dall’industriale romagnolo Marino Marini (1907-1985). Una collezione in grado di stimolare sia l’amore per la musica, sia l’interesse per la geniale meccanica che consentiva la produzione automatica del suono e la fruizione “popolare” di ogni tipo di musica.

La Fondazione Carisbo è proprietaria del complesso monumentale della Rocchetta Mattei, parzialmente ristrutturato e adibito ad accogliere attività espositive e museali. Il castello è concesso in comodato d’uso al Comune di Grizzana Morandi, che ne cura la gestione in collaborazione con l’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese e la Città metropolitana di Bologna. La Fondazione è inoltre proprietaria della Collezione Marino Marini di strumenti musicali meccanici (assoggettata al regime vigente per i beni di particolare interesse culturale per effetto di apposito vincolo ministeriale nel 1985, con estensione della dichiarazione nel 2005): con questa iniziale esposizione degli strumenti all’interno della Rocchetta, si rafforza dunque l’impegno indirizzato a conseguire gli obiettivi di conservazione, conoscenza e valorizzazione di entrambi i beni culturali di grande interesse, con ricadute positive sull’intero territorio montano bolognese.