Nuoto, dopo gli assoluti è ora di Coppa Brema


Riccione – Lo Stadio del nuoto centro dell’attività acquatica, a partire dalla settimana scorsa, teatro dei campionati assoluti invernali. Abbiamo ammirato il titolo con tempo che vale come pass olimpico centrato da Gregorio Paltrinieri nei 1500 stile libero. Abbiamo registrato il carpigiano Lorenzo Mora (Amici nuoto Mo) eterno 4° nel dorso costretto a vedere il podio occupato da altri nei 50 nei 100 e anche nei 200 metri e le due finali A (e 2 finali B) conquistate dalla formiginese Chiara Fontana (Azzurra91) nei 100 (7.) e 200 dorso (4.). Da questo appuntamento ristretto, si è passati alla Coppa caduti di Brema.

La fase regionale che si è svolta domenica e che vedrà in primavera la sfida tra le migliori 8 formazioni per aggiudicarsi lo scudetto a squadre, ha visto un numero record di formazioni iscritte con 27 formazioni femminili e 26 maschili.
Assenti i 2 carpigiani, il primo partito in direzione Brasile per una gara in acque libere e il secondo a riposo, a livello individuale abbiamo visto svettare la Fontana.

La formiginese che si è aggiudicata i 200 dorso e ha centrato il secondo tempo nei 400 misti, ha contribuito in modo convincente al 1° posto in classifica femminile regionale dell’Azzurra 91 Bologna (12590 punti), precedendo Imolanuoto e CN Uisp Bo. In 11^ posizione il Team Nuoto Modena, prima delle formazioni provinciali (9036 p), seguita in 18^ da Sea Sub Mo (8323), Maranello Nuoto (20. p 8138) e Sweet Team (26. p.5898).
Al maschile, in una classifica che ha visto primeggiare Imolanuoto (p.12299) su DeAkker e CN Uisp, in 6^ posizione la Sea Sub (p.9969) che ha ritrovato Filippo Manni dopo la stagione compromessa dalla mononucleosi, seguita dal TNM (9. p. 9409) Amici del nuoto Vvff (10. p 9395), Maranello Nuoto (19. p 8325) e Sweet Team (25. p 6707).