Fondazione, completato l’iter delle nomine


Completato l’iter delle nomine negli organi della Fondazione di Modena. Questo pomeriggio il Consiglio di Indirizzo ha nominato i 4 componenti che sostituiscono i consiglieri entrati a far parte del Consiglio d’Amministrazione (Eleonora De Marco, Grazia Ghermandi, Anselmo Sovieni, Valerio Zanni). Sono: Mirella Guicciardi, Marina Leonardi, Valeria Marigo e Giuseppe Masini. Mirella Guicciardi e Marina Leonardi sono state designate dal Comune di Modena. Giuseppe Masini dal Comune di Castelfranco, Davide Mazzi dall’Università di Modena e Reggio Emilia. Di seguito un breve curriculum dei nuovi nominati:

 

Mirella Guicciardi. Avvocato, giuslavorista ed esperta in Diritto civile. Docente a contratto presso l’Università di Modena e Reggio Emilia in Diritto amministrativo (Dipartimento di Giurisprudenza) e Diritto dei contratti e degli appalti delle opere civili (Dipartimento di Ingegneria). Dal 2017 è docente di Diritto tributario presso l’Università Bocconi di Milano. E’ componente del Tavolo Pari Opportunità del Comune.

Marina Leonardi. Giornalista. Direttrice del sito online di approfondimento culturale www.mesemodena.it. Dal 2002 al 2017 è stata redattrice e responsabile del mensile Mese Modena Magazine. Dal 2002 al 2017 ha svolto attività di ufficio stampa per la Consulta regionale ER nel mondo. Ha al suo attivo diverse pubblicazioni tra cui una guida su “Le città d’arte in Emilia-Romagna”.

Valeria Marigo. Dal 2005 è professore associato di Biologia molecolare all’Università di Modena e Reggio Emilia. Ha svolto attività di ricerca presso l’Istituto di genetica dell’Università di Monaco di Baviera e presso il laboratorio di Anatomia e biologia cellulare dell’Università di Toronto. Autrice di numerose pubblicazioni, è Presidente del Consiglio di Corso di studio in Biotecnologie L-2.

Giuseppe Masini. Farmacista. Consigliere dell’Ordine dei farmacisti della provincia di Modena. Ideatore e organizzatore del progetto “Per Wamba” a sostegno della farmacia del “Catholic Hospital di Wamba” in Kenya. Per questo progetto ha vinto nel 2014 il premio “Contest farmacia etica Marco Belli”. Relatore da oltre 10 anni di conferenze su temi a valenza sociale come lotta al doping e sport paralimpici.