Crisi della Piacentini Costruzioni, riunione in Regione del Tavolo per la salvaguardia occupazione


Oggi, all’assessorato regionale alle Attività produttive si è riunito per la terza volta il Tavolo per la salvaguardia occupazionale della Piacentini Costruzioni, il Gruppo edile con sedi a Palagano e Castelnuovo Rangone. Il prossimo 27 dicembre si riunirà il Tavolo congiunto all’Agenzia regionale per il Lavoro, con Regione, Sindacati e curatore fallimentare per attivare politiche attive a favore dei lavoratori, con anche la richiesta dell’assegno di ricollocazione previsto dalla normativa vigente.

Il curatore ha inoltre informato di aver già fatto richiesta al Ministero del Lavoro per attivare la Cassa integrazione per cessazione e che a tale scopo è già stato convocato il Tavolo a Roma per il 15 gennaio 2020.

Le parti hanno espresso forti preoccupazioni per il depauperamento e per gli effetti sull’indotto in un Comune della montagna modenese dove questa impresa ha sempre rappresentato una delle più importanti attività economiche.

L’impegno è quello di continuare la ricerca di uno o più soggetti imprenditoriali in grado di mantenere unità aziendale, l’occupazione e l’indotto.