Polinago, frana vicino al torrente Rossenna: partiti i lavori urgenti della Protezione civile


Un movimento franoso si è attivato nei giorni scorsi a Polinago vicino al torrente Rossenna; il cedimento del terreno a valle nei pressi del corso d’acqua ha provocato l’apertura di una serie di fessurazioni nei terreni più a monte, per un fronte complessivo di circa 400 metri nella zona del borgo di Cinghianello.

Da lunedì 22 dicembre sono in corso i lavori urgenti della Protezione civile regionale per ripristinare i fossi interessati dalla frana, allo scopo di garantire un corretto drenaggio delle acque, e chiudere le fessurazioni, al fine di mettere in sicurezza il versante.

Nell’area interessata dalle fessurazioni, che si estende dal crinale del borgo di Cinghianello fino al torrente Rossenna, circa 800 metri più in basso, sono presenti quattro aziende agricole e un caseificio che non risultano a rischio, come peraltro il borgo, così come non risulta a rischio il regolare deflusso del torrente.

Il Comune di Polinago, inoltre, ha effettuato nei giorni scorsi gli interventi di messa in sicurezza della strada comunale via del Fiorentino, danneggiata parzialmente e comunque percorribile.

I lavori della Protezione civile regionale proseguiranno fino ai primi giorni di gennaio per arrivare alla completa messa in sicurezza del versante; sulla zona comunque sarà mantenuto anche nei giorni successivi un monitoraggio costante per controllare l’evolversi della situazione.