Reggio Emilia: litiga col padre e lo colpisce al volto con un posacenere


Ieri all’ora di pranzo il personale della Squadra Volante della Questura di Reggio Emilia è intervenuto in via Emilia S.Pietro per segnalazione di una lite in famiglia. Sul posto gli operatori trovavano un soggetto riverso sul letto con il volto sanguinante. La moglie e la figlia riferivano che l’uomo era stato aggredito dal figlio durante una violenta discussione e colpito al volto con un posacenere di vetro. Il malcapitato veniva immediatamente trasportato presso il locale nosocomio. Constatata la situazione, il figlio del soggetto veniva accompagnato presso gli uffici della Questura, identificato per un 24 enne di nazionalità albanese e deferito all’Autorità per lesioni dolose aggravate.

Nel primo pomeriggio il personale della Volante rintracciava in via Lama Golese un giovane di nazionalità magrebina privo di documenti. Accompagnato in Questura per essere sottoposto a perquisizione personale, l’uomo veniva trovato in possesso di tre involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina e otto pastiglie di Ritrovil. Il soggetto veniva identificato per M.A., 21enne di nazionalità magrebina e deferito all’Autorità per la violazione dell’ex. Art. 73 comma 5 del TULPS.

In serata intervento in via Manara per tentata rapina ai danni di un senza tetto, identificato in R.V., classe 1961. L’uomo riferiva che mentre effettuava la questua era stato avvicinato da un soggetto extracomunitario che lo minacciava con l’intento di farsi consegnare il denaro. Le grida dello sventurato spaventavano il malfattore che si dava immediatamente alla fuga.

Questa notte intorno alle 2:00 il personale della Squadra Volante  è intervenuto in via Piccard per furto presso un esercizio commerciale. Ignoti malfattori, dopo aver sfondato il vetro della porta d’ingresso, si erano introdotti all’interno del locale asportando denaro dal fondo cassa e materiale in fase d’inventario.