Saranno trasferiti gli animali del parco Estense di San Felice sul Panaro


Saranno trasferiti gli animali che attualmente popolano il laghetto del parco Estense di San Felice sul Panaro, nei pressi della piscina. Le oche e le anatre verranno ospitate presso l’oasi ecologica “San Matteo” di Medolla, mentre le nutrie saranno trasportate in un altro luogo. Gli animali, nel corso di un intervento che si svolgerà a partire da lunedì 24 febbraio, e che sarà eseguito nel massimo rispetto di tutte le specie presenti, verranno collocati in habitat più idonei, adatti ad accoglierli e dove potranno vivere con altri animali.

L’iniziativa si è resa necessaria dopo le segnalazioni dell’Ausl sui possibili rischi per la salute dei cittadini, dovuti alla presenza incontrollata di animali che spesso finivano anche per invadere la carreggiata stradale con conseguente pericolo per la sicurezza. Durante l’estate inoltre i fruitori del parco erano costretti a fare i conti con cattivi odori ed escrementi di animali. In un secondo tempo verrà trasferita anche la colonia di circa trenta tartarughe che vive nella zona. Le tartarughe infatti si nutrono dei pesci che l’Amministrazione comunale immette nel laghetto per la lotta alle zanzare. Anche in questo gli animali caso saranno collocati in un’area idonea ad accoglierli. La zona sarà quindi riqualificata, il laghetto verrà sistemato e il parco Estense riconsegnato ai cittadini per la piena fruizione. L’Amministrazione comunale conta quindi sulla piena collaborazione dei residenti della zona in occasione del trasferimento degli animali, ricordando che osteggiare l’iniziativa può comportare sanzioni.