Hanno occupato un casolare a Guiglia e minacciato di gettarsi dal tetto: dieci giovani arrestati


Nella tarda serata di ieri, presso la caserma dei Carabinieri di Sassuolo, si sono concluse le operazioni di identificazione degli ultimi giovani che venerdì sera avevano abusivamente occupato un edificio rurale a Samone, nelle campagne di Guiglia. Gli ultimi 5 giovani saliti sul tetto dell’edificio con la minaccia di gettarsi nel vuoto, tornati alla ragionevolezza erano poi scesi autonomamente, interrompendo l’occupazione. In totale sono 10 i giovani arrestati per resistenza a pubblico ufficiale, che risponderanno anche di invasione di edifici, e 5 i denunciati per invasione di edifici. Nel frattempo ieri sera un gruppo di giovani, circa una decina, attendeva l’uscita degli amici fuori dalla caserma di Sassuolo esponendo uno striscione, accendendo fumogeni, sbattendo oggetti ed urlando. Il tutto è durato circa mezz’ora. Poco prima, altri mortaretti e fumogeni erano stati accesi nei campi poco distanti dalla casa circondariale di Modena. Nessun incidente viene segnalato.