Ente Parchi Emilia Centrale: fino al 3 aprile chiuso l’accesso libero del pubblico alle sedi e ai centri visita


L’Ente per i Parchi e la Biodiversità “Emilia Centrale”, in merito alla riorganizzazione interna in relazione all’emergenza del contagio “Covid-19” e alle disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo 2020 (https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/03/08/20A01522/sg), ha disposto l’annullamento di ogni attività con l’utenza esterna e la riduzione al minimo indispensabile degli incontri e delle riunioni di lavoro presso le sedi dell’Ente. Queste ultime sono chiuse, così come i Centri visita, al libero ingresso del pubblico, ma si potrà accettare una sola persona alla volta, possibilmente previo appuntamento.

Le disposizioni interne prevedono anche lo svolgimento del “lavoro agile” in via telematica per i dipendenti, lasciando soltanto un “presidio” nella sede legale dell’Ente a Modena e nelle sedi di Pievepelago e di Pieve di Trebbio (Roccamalatina di Guiglia).

Per qualsiasi necessità dell’utenza, le e-mail e i numeri dei cellulari di servizio si possono trovare a questo link: http://trasparenza.parchiemiliacentrale.it/L190/sezione/lista.

Le suddette disposizioni resteranno in vigore per il periodo definito dal Decreto e quindi sino al 3 aprile 2020, salvo diverse decisioni da parte del Governo o della Regione.