Sciopero alla Motovario: “giusto tutelare i lavoratori e sconfiggere il corona virus”


“Sinistra Civica Formigine e Associazione Liberamente Cittadino Formigine sono solidali e concordi allo sciopero indetto dall’RSU della Motovario il 24 marzo. Una mobilitazione attuata in difesa del diritto dei lavoratori e in linea con l’ultimo decreto del governo Conti. Anche perché la Motovario, è bene sottolinearlo, non è un’azienda produttrice di manufatti essenziali”.

Così Sinistra Civica Formigine e Associazione Liberamente Cittadino Formigine che proseguono: “E’ proprio per questo che riteniamo che tale mobilitazione sia giustamente in antitesi a una politica che vede nella difesa del profitto di pochi il rischio per la salute e la sicurezza di molti. Per noi rimane insensato mantenere aperto le aziende “non strategiche” durante questa pandemia e i numeri di morti e contagiati, anche nella nostra provincia e regione ne sono un allarmante conferma. Se oggi ci troviamo in queste condizioni di pericolo, che necessita la chiusura delle aziende produttrici, non è solo per l’enorme pericolosità del virus ma anche a causa dei progressivi tagli attuati, in questi ultimi decenni, alla sanità pubblica e alla sua progressiva privatizzazione. Purtroppo non solo nei paesi amministrati dal Centro Destra come anche in questa regione. Se oggi le strutture non possono accogliere tutti i positivi ed intervenire in modo rapido e decisivo, nonostante gli enormi ed eroici sforzi compiuti dal personale ospedaliero, bisogna ringraziare quei politici e manager che dell’equilibrio di bilancio hanno fatto un mantra d’anteporre alla difesa della salute pubblica. Se oggi siamo costretti a lanciare appelli in cerca di medici e accogliere come salvatori, professionisti volontari italiani o giunti da Cuba o dalla Cina, dobbiamo ringraziare anche chi ha imposto il numero chiuso nelle facoltà di medicina degli atenei statali o selezioni attuate con assurdi test di ammissibilità”.

“E’ bene che Confindustria comprenda che in questa emergenz- concludono Sinistra Civica Formigine e Associazione Liberamente Cittadino Formigine – è giusto e necessario mettere il bene di tutti davanti ai loro profitti; che l’isolamento attuato in Cina come a Codogno-Lodi ha funzionato e che da soli non si esce da questa disgrazia sanitaria pena anche la loro stessa distruzione. Fermare oggi tutto e subito”.