Unione Terre di Castelli, ecco come fare domanda per i buoni spesa


Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus l’Unione Terre di Castelli e i Comuni di Vignola, Spilamberto, Guiglia, Savignano sul Panaro, Castelvetro di Modena, Castelnuovo Rangone e Marano sul Panaro, hanno previsto di erogare buoni spesa secondo le modalità e i requisiti pubblicati sui siti istituzionali.

I buoni, del valore di 25 euro l’uno e spendibili nel comune di residenza, verranno riconosciuti per un totale di 150 euro al primo componente del nucleo (o componente unico) e per ogni ulteriore componente verranno erogati altri 2 buoni da 25 euro l’uno. A partire da martedì 7 aprile verrà pubblicato l’elenco degli esercizi commerciali aderenti sui siti dei comuni.

Le domande, che verranno raccolte fino ad esaurimento fondi, potranno essere presentate compilando l’autodichiarazione “Misure urgenti di solidarietà alimentare” e inviate preferibilmente via mail agli indirizzi specificati nell’informativa o presso gli Sportelli di Prossimità dei territori di Castelnuovo, Castelvetro, Guiglia, Marano sul Panaro, Savignano sul Panaro, Spilamberto e Vignola in busta chiusa e inserite in apposite urne che si trovano presso gli Sportelli di Prossimità aperti il giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18 e il martedì mattina dalle 8.30 alle 13.00 e presso le anagrafi/URP dei Comuni nelle giornate ed orari di apertura pubblicati.

 

I buoni saranno ritirabili nella settimana successiva a quella di presentazione della domanda presso gli Sportelli di Prossimità del luogo di residenza previo appuntamento che verrà comunicato dall’ente con almeno un giorno di anticipo.

Si raccomanda a chi ne farà richiesta di indicare nella domanda il numero di telefono a cui si vuole essere contattati per la comunicazione di data e orario di ritiro dei buoni.