Flash mob della Protezione civile anche agli ospedali di Vignola e Pavullo


Lunghi applausi e sirene spiegate per dire grazie e sottolineare “Noi ci siamo e ci saremo”. Anche negli ospedali di Vignola e Pavullo, come in altri ospedali emiliano romagnoli, funzionari, dipendenti e volontari dell’Agenzia di protezione civile regionale si sono ritrovati per un flash mob dedicato a tutti coloro che sono impegnati a gestire e superare l’emergenza legata alla pandemia di coronavirus. Un messaggio duplice di gratitudine e sostegno rivolto a quanti si stanno adoperando, giorno dopo giorno, nella lotta al coronavirus.

Medici, infermieri da una parte e personale della protezione civile dall’altra si sono abbracciati idealmente e poi lasciati per tornare a lavorare. I primi nelle corsie, i secondi sul territorio per continuare a organizzare e gestire le forniture di beni e servizi sanitari, affiancare le imprese riconvertite per produrre materiale sanitario e i servizi comunali del territorio, per stare vicini ai cittadini.