Caso Berselli, Gruppo M5S Formigine: “un brutto scivolone ma le priorità sono altre”


“Il post della Consigliera Elisa Berselli (Lega Nord), che in questi giorni ha paragonato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ad Adolf Hitler è apparso decisamente fuori luogo” – cosi commenta l’avvocato Saverio Iacoi Consigliere del Movimento 5 Stelle di Formigine.

“Ho conosciuto Elisa in questi primi mesi di Consiglio Comunale – prosegue Iacoi – e non mi sarei mai aspettato una tale aggressività verbale. Soprattutto non comprendo a cosa sia dovuta un’uscita così infelice.

Il Presidente Conte avrà fatto scelte impopolari ma non si è comportato da dittatore o carnefice e tantomeno ha violato i diritti umani, anzi in questi mesi si è fatto carico del peso di definire scelte non facili, anche in sede europea, dimostrando serietà e grande senso di responsabilità verso tutti noi.

Come Movimento 5 Stelle ci aspettiamo delle pubbliche scuse in sede consiliare rivolte direttamente al Presidente del Consiglio Conte ovvero lo stesso comportamento che la Lega Nord  Formigine ha preteso e ricevuto dal Cons. Neviani del PD, alcuni mesi orsono, per le sue affermazioni sui social verso l’ex ministro Salvini.

Come Consiglieri Comunali abbiamo il dovere di svolgere questo compito con disciplina ed onore, questo comporta il rispetto verso le altre cariche istituzionali, pur nella diversità di opinioni e scelte politiche come è giusto che sia in una democrazia dinamica e forte”.