San Felice sul Panaro: approvato il bilancio Comunale di previsione 2020/2022


È stato approvato dal Consiglio comunale di San Felice sul Panaro, riunito in videoconferenza lo scorso 20 maggio, il bilancio di previsione 2020/2022. L’assemblea, trasmessa per la prima volta in streaming sulla piattaforma comunale Civicam (https://sanfelicesulpanaro.civicam.it/), si è aperta con un minuto di silenzio per commemorare l’anniversario del sisma e ricordarne le vittime.

È un bilancio di 27 milioni di euro, quello approvato e presentato dall’assessore a Bilancio e Sviluppo Economico Franco Marchetti, che ha evidenziato le difficoltà dovute alla eccezionalità del momento con la pandemia che si è abbattuta sul tessuto economico nazionale e locale, sconvolgendolo. Per questo motivo sono stati notevoli gli sforzi compiuti dall’Amministrazione comunale che ha lasciato invariata la politica tariffaria e tributaria per non pesare su cittadini e imprese in un momento così delicato: Imu, Tari, addizionale Irpef e tariffe dei servizi a domanda individuale restano le stesse del 2019.

Il revisore dei conti del Comune di San Felice sul Panaro, professor Eugenio Caperchione, presente al Consiglio, ha rilevato il pieno rispetto degli equilibri contabili. La situazione finanziaria andrà però costantemente monitorata, proprio alla luce dell’emergenza Covid-19, che potrebbe costringere ad aggiustamenti per fare fronte alla mutata situazione economica. Da notare inoltre che il Comune di San Felice sul Panaro ha ricevuto nel corso del tempo trasferimenti statali sempre più bassi a fronte di nuove e maggiori spese da sostenere con risorse proprie. L’equilibrio di bilancio è stato quindi raggiunto lavorando in un quadro molto complesso, su cui “graverà”, come detto, anche l’emergenza sanitaria dalle conseguenze difficilmente prevedibili, ma che comporterà certamente minori entrate e maggiori spese, rendendo necessarie attenzione ed economie di spese. Il Comune di San Felice sul Panaro, inoltre, non ha chiesto anticipazioni di cassa alla tesoreria, né rinegoziato i mutui con la Cassa depositi e prestiti, per non limitare le possibilità di spesa corrente negli esercizi futuri.

Sono numerosi gli interventi inseriti nel programma triennale degli investimenti, opere strategiche per il territorio, in cui ricostruzione e rilancio vanno a braccetto. Nel 2020/2022 alcuni dei lavori previsti sono: primo stralcio del recupero della Rocca Estense (già in corso di realizzazione), Centro sportivo (in corso di ultimazione), Aula Magna, terzo campo da tennis coperto, Stadio comunale di via Costa Giani con miglioramento e riqualificazione, Municipio, Teatro comunale, riqualificazione delle vie Fossetta, Roma, Razzaboni inserite nel Piano Organico, oltre ad altre opere minori ma non di minore importanza.