Fisco, le azioni del Comune di Casalgrande per venire incontro ai cittadini e alle imprese


Sono diverse le azioni messe in campo dal Comune di Casalgrande per venire incontro a cittadini e imprese sul fronte fiscale in questo periodo di ripresa post – pandemia.

Sul fronte dei rifiuti, l’amministrazione ha dato mandato ad Iren di spostare la Tari domestica al 31 luglio e di posticipare quella non domestica al 30 settembre: per quest’ultima, verrà effettuato il ricalcolo della tariffa seguendo le indicazioni che vengono da Arera (l’Authority per l’energia, reti e ambiente).

Nel prossimo consiglio dell’11 giugno, sarà avanzata una proposta sul tema dello slittamento delle rate degli accertamenti in corso, per andare incontro alle esigenze dei contribuenti in difficoltà. Si sta valutando una possibile proroga per la Cosap delle occupazioni temporanee (mercati) che, necessitando di un ricalcolo dovuto alle sospensioni dell’attività, potrebbero slittare all’autunno in attesa di dati più certi rispetto ad eventuali nuovi, e non auspicabili, picchi dell’epidemia, che potrebbero comportare nuove sospensioni.

Resta invece al 16 giugno la scadenza della rata Imu.