Pesta la moglie dopo un litigio, denunciato


Si trovavano a camminare in una pedonale quando hanno assistito a un vero e proprio pestaggio subito da una donna ad opera di un uomo. Gli increduli testimoni hanno subito dato l’allarme al 112 dei carabinieri con l’aggressore che si dava alla fuga.

All’arrivo i carabinieri della stazione di Albinea, che hanno curato l’intervento, su indicazione dei richiedenti i militari hanno rintracciato la donna percossa, nel frattempo allontanatasi e nascostasi nei pressi di un casolare. Presentava il volto sanguinante e vari graffi sul collo. Identificata in una 25enne residente nel comprensorio ceramico la donna è stata soccorsa ed affidata ai sanitari inviati dal 118 che la conducevano in ospedale.

Trenta i giorni di guarigioni diagnosticatili: una prognosi importante a riprova della violenti percosse subite in conseguenza delle quali riportava la frattura dello zigomo, ecchimosi e graffi su varie parti del corpo.

Secondo quanto accertato dai carabinieri di Albinea la vittima si trovava a passeggiare con il marito, un operaio 30enne, quando a seguito di un diverbio, nato per futili motivi, l’uomo aggrediva la donna dando corso, secondo quanto riferito dai testimoni a un vero e proprio pestaggio. Quindi la fuga prima dell’arrivo dei carabinieri che assicuravano i soccorsi alla donna procedendo alla luce dei fatti a denunciare l’uomo per il reato di lesioni personali. Sono in corso accertamenti a cura dei carabinieri di Albinea per accertare su la donna, come si sospetta, nel passato abbia subito ulteriori condotte maltrattanti.