Un modenese ed un reggiano arrestati a Novi di Modena per detenzione ai fini di spaccio di cocaina


Prosegue senza sosta l’attività di controllo del territorio finalizzato al contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Modena che, ieri sera, hanno portato avanti una ulteriore importante operazione di servizio, arrestando in flagranza di reato due persone per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti del tipo cocaina.

I militari nel corso del servizio hanno notato in via Buonarroti a Novi di Modena, a bordo della propria autovettura, un 49enne del posto, originario del napoletano, già conosciuto per i suoi trascorsi penali. L’uomo dopo essersi fermato è stato raggiunto da un coetaneo,  52enne originario del reggiano. I due, dopo avere conversato per qualche minuto, hanno scambiato in modo furtivo una piccola confezione in plastica che, nel corso del successivo controllo, è risultata racchiudere quasi 60 grammi di cocaina, da suddividere in dosi. La perquisizione estesa alle loro abitazioni, a Novi di Modena e Rio Saliceto, ha consentito il rinvenimento di ulteriori 19 grammi di cocaina, 1 grammo di hashish, la somma di 950,00 euro e due bilancini di precisione. Gli immediati accertamenti hanno accertato che lo stupefacente rinvenuto era destinato a rifornire la piazza dello spaccio locale.

Quanto trovato è stato sottoposto a sequestro e i due sono stati denunciati in stato d’arresto alla Procura della Repubblica di Modena per il reato di possesso ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti e associati al Carcere di Modena, in attesa di rito di convalida.