Straniero arrestato a Vignola per tentata estorsione

Ieri i carabinieri della Tenenza di Vignola hanno tratto in arresto un cittadino tunisino, ventiquattrenne, in Italia senza fissa dimora e già noto per precedenti di polizia, resosi responsabile di tentata estorsione e ingresso illegale nel territorio dello Stato.

Verso le ore 12:30 infatti, l’uomo ha incontrato per strada un signore del luogo e, minacciandolo di morte, gli ha intimato di fare un prelievo di 500 € dalla banca. L’uomo è entrato in banca chiedendo di prelevare dal suo conto corrente il denaro, per poi chiedere, visibilmente impaurito, di poter uscire da una porta laterale. L’operatore dell’istituto di credito, compresa la difficoltà della persona, ha chiamato i carabinieri i quali dopo aver appreso le necessarie informazioni, hanno individuato e fermato il cittadino straniero poco distante dall’istituto di credito. L’uomo è stato subito arrestato per tentata estorsione nonché segnalato per essere illegalmente rientrato nel territorio italiano dopo esservi stato espulso.