Torre Maina: ok della Provincia alla vendita alla parrocchia del piazzale della chiesa, era considerato al catasto “relitto stradale”

Il piazzale antistante la chiesa di Torre Maina, nel comune di Maranello,  sarà ceduto dalla Provincia di Modena alla locale parrocchia dei Santi Pietro e Paolo Apostoli. L’area di circa 330 metri quadrati, infatti, è classificata catastalmente come “relitto stradale”, quindi parte della strada provinciale 41 Vandelli, sulla quale si affaccia l’edificio.

La procedura di alienazione è stata avviata, su richiesta della parrocchia, con l’approvazione unanime da parte del Consiglio Provinciale, nei giorni scorsi,  del «passaggio dal regime demaniale a quello di bene patrimoniale del relitto stradale di proprietà provinciale a margine della sp 41  Vandelli» e della successiva vendita; si tratta del primo passo amministrativo che consentirà di arrivare nei prossimi mesi alla sottoscrizione dell’atto di cessione, in accordo con la parrocchia stessa, a un prezzo di due mila e 331 euro che tiene conto del particolare uso pubblico dell’area.

Con il provvedimento si viene a sanare, in pratica, una situazione che di fatto vedeva già «da tempo immemorabile – si legge nel documento del Consiglio – la destinazione dell’area a piazzale di accesso alla chiesa. La cessione va soltanto a formalizzare giuridicamente il collegamento funzionale dell’area all’edificio di culto».

La proprietà della Provincia era scaturita dalle verifiche catastali conseguenti alla dichiarazione, nel 2018, da parte del Ministero dei Beni Culturali, dell’interesse storico della Chiesa e relative pertinenze, tra le quali figura anche il piazzale.

Il provvedimento di sdemanializzazione, adottato della Provincia, sarà pubblicato sul Bollettino ufficiale della Regione come previsto dalla legge regionale.