Altro minorenne nei guai a Reggio Emilia, questa volta per furto

Ha rubato una giacca all’interno del negozio Cisalfa presso il Centro Commerciale i Petali, ma è stato incastrato dall’occhio attento dell’addetto alla vigilanza. Seppur abbia avuto l’accortezza di rompere l’antitaccheggio dei capi rubati bypassando il dispositivo posto all’ingresso, è stato bloccato all’uscita dall’addetto alla vigilanza che ha chiamando i carabinieri. Con l’accusa di furto aggravato, i militari della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno così denunciato alla Procura della Repubblica presso il tribunale per i minorenni di Bologna un 17enne studente residente in città. La giacca rubata, seppur danneggiata e quindi invendibile, per un valore di 170 euro è stata restituita al negozio.

L’episodio ieri poco dopo le 14:30 quando la centrale operativa dei carabinieri di Reggio Emilia ha allertato un equipaggio della sezione radiomobile in quanto, presso un negozio  del centro commerciale i Petali era stato consumato un furto di capi d’abbigliamento, così come segnalato telefonicamente da un addetto alla sicurezza al 112. Sul posto i militari prendevano in consegna il giovane. Lo stesso, identificato in un 17enne residente a Reggio Emilia, veniva trovato in possesso di una giacca che aveva asportato dal negozio. Era riuscito a uscire indenne per la mancanza dell’antitaccheggio che aveva asportato ma la sua condotta furtiva era stata notata dall’addetto alla vigilanza che lo aveva fermato. I carabinieri, alla luce dei fatti lo conducevano in caserma denunciandolo per furto per poi consegnarlo ai genitori. La refurtiva, come detto veniva restituita al negozio.