Sport, contributi per società e associazioni maranellesi

Aiutare concretamente le società sportive che hanno dovuto interrompere le attività a causa dell’emergenza sanitaria. E’ questo l’obiettivo del bando pubblicato dal Comune di Maranello, che prevede contributi a fondo perduto per le associazioni sportive del territorio che hanno visto sospesa la propria attività in seguito all’emissione dei decreti governativi di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

Il sostegno verrà concesso sotto forma di contributo a fondo perduto per i fabbisogni gestionali necessari a fronteggiare la situazione economica connessa all’emergenza Covid-19. Il bando è attivo fino al 3 dicembre, per richieste e informazioni il riferimento è l’Ufficio Sport. Possono richiedere il contributo economico le associazioni e società sportive dilettantistiche presenti nel territorio comunale di Maranello, iscritte al registro del C.O.N.I. o del Comitato Italiano Paralimpico. “E’ evidente come tra i settori colpiti dall’emergenza covid, e che necessitano di un aiuto, ci sia anche lo sport locale”, afferma il sindaco Luigi Zironi. “Sostenerlo significa tutelare anche la salute e la socialità di tantissimi giovani e giovanissimi, a loro volta penalizzati dalla pandemia sul piano fisico e ancor di più a livello psicologico. Quindi pensare alla sopravvivenza di società e associazioni sportive del nostro territorio significa pensare al benessere di tutta la collettività”. “Già la Regione Emilia-Romagna aveva provveduto con i voucher sport a sostenere la pratica sportiva dei più giovani indirizzando un contributo importante alle famiglie. Questo contributo anche se indirettamente avrebbe incentivato, stimolando la prosecuzione dell’attività, le associazioni sportive del territorio”, afferma l’Assessore allo Sport Mariaelena Mililli. “Lo stop forzato per molte di queste, dovuto all’aumento dei contagi e alle prescrizioni normative conseguenti, rischia di penalizzare fortemente le associazioni che comunque da febbraio hanno anticipato risorse economiche per mettere in campo misure e protocolli di sicurezza, tesseramenti e spese fisse di mantenimento dell’organizzazione. Abbiamo ritenuto di agire tempestivamente per evitare che si aggravassero le condizioni delle associazioni sportive e per scongiurare la loro chiusura. Risorse che verranno parametrate in base all’incidenza delle mancate entrate 2020 e della riduzione degli iscritti soprattutto della fascia di età più giovane”. Per partecipare occorre, tra le varie dichiarazioni da rendere, attestare la riduzione di ricavi ed entrate nel 2020 rispetto al 2019 ed impegnarsi a proseguire l’attività per l’anno successivo all’ottenimento del contributo. L’importo del contributo sarà determinato sulla base del fondo dedicato inserito in bilancio (che ammonta a 22.400 euro). Il contributo a fondo perduto spettante a ciascuna società sarà calcolato sulla base di una serie di fattori che prendono principalmente a riferimento le ricadute negative del Covid-19 sull’attività sportiva e andrà da un minimo di 1400 a un massimo di 5000 euro.