Beni confiscati alle mafie e Usura: i temi al centro degli incontri “Le Vie della Legalità”

Beni confiscati alle mafie e Usura: i temi al centro degli incontri “Le Vie della Legalità”Le Vie della legalità, il percorso di incontri contro mafia e corruzione del Comune di Casalgrande, si appresta a dare risalto a due grandi temi di scottante attualità come l’uso dei beni confiscati e l’usura. Si parte con l’incontro dal titolo “L’utilizzo dei beni confiscati per scopi sociali”, il 10 giugno, alle ore 21.00, in diretta sulla pagina facebook e youtube del comune di Casalgrande. Un incontro che avrà un parterre di ospiti di tutto rilievo, a partire dal coordinatore nazionale di Avviso Pubblico Pierpaolo Romani, che dialogherà con Gian Guido Nobili, responsabile area sicurezza urbana e legalità della Regione Emilia Romagna, con Ciro Corona, presidente dell’associazione (R)esistenza anticamorra e con il sindaco di Casalgrande Giuseppe Daviddi. Modera l’incontro Laura Caputo, giornalista e presidente di Mafia Free.

“Siamo molto grati – spiega il presidente del Consiglio Comunale Marco Cassinadri – del fatto che i nostri graditi e soprattutto competenti ospiti abbiano accettato di condividere riflessioni su un tema molto delicato ed importante come i beni confiscati. A Reggio Emilia, infatti, già nel marzo scorso si è costituito il nucleo di supporto per i beni confiscati grazie al coordinamento del prefetto Iolanda Rolli. In quella sede oltre ai componenti del nucleo, hanno partecipato anche il presidente della provincia di Reggio Emilia, i vertici delle forze di polizia, il commissario della Camera di commercio, i rappresentanti della Regione Emilia Romagna, del Tribunale di Reggio Emilia, dell’Agenzia delle entrate e dell’Agenzia del demanio nonché il sindaco di Reggio e i sindaci dei comuni ove hanno sede i beni confiscati, compreso Casalgrande, da me rappresentato in quella circostanza”. “Un incontro proficuo – spiega Cassinadri – che ha visto la presenza del prefetto Bruno Corda, direttore dell’agenzia dei beni confiscati e sequestrati, con interventi anche della dr.ssa Mariarosa Turchi, direttore generale della direzione generale beni mobili e immobili sequestrati e confiscati. Se l’obiettivo da raggiungere è quello di trasformare questi immobili in segni concreti di cambiamento e strumenti per un nuovo modello di sviluppo, Casalgrande farà la sua parte”.

Dopo l’incontro sui beni confiscati, la rassegna le vie della Legalità proseguirà con l’incontro “Sovraindebitamento e usura, porta aperta alle mafie”, che si terrà il 24 giugno alle 21. Alla serata, sempre in diretta online sulla pagina facebook e youtube del comune di Casalgrande, parteciperanno l’avvocato Bruno Barbieri (Presidente Codacons Emilia Romagna), il dirigente del sindacato Siap Aquiliano Molfa, il dirigente di Confcommercio Davide Massarini, il dirigente di Confesercenti ComRe Giovanni Campani e l’assessore al Commercio del Comune di Casalgrande Daniele Benassi. Anche in questo caso la moderazione dell’incontro è affidata a Laura Caputo, giornalista e presidente di Mafia Free.

Per informazioni: biblioteca@comune.casalgrande.re.it – o telefonare allo 0522849397 – 3397755415.