Vivi il Verde 2021: due visite particolari nel weekend alle Salse di Nirano

Il prossimo weekend, due iniziative per esplorare in modi ancora nuovi la Riserva delle Salse e le bellezze paesaggistiche del nostro territorio.

Sabato 18 settembre, dalle ore 18.30, avremo “Suoni di terra: passeggiata sonora e concerto”. Partendo dall’ascolto della traccia “La voce delle Salse”, contenente suoni catturati nella Riserva, sarà possibile partecipare a una passeggiata sonora all’interno dell’area protetta, ricercando i segnali presenti nella traccia e catturando con idrofoni ed altre tecniche i rumori del tramonto. Giunti presso Ca’ Rossa, in un Concerto-Laboratorio, verrà creato un tessuto sonoro che musicherà liberamente i suoni raccolti durante il tragitto, integrandoli ai ritmi prodotti da strumenti di tutto il mondo, per un’esperienza di libera espressione che andrà a comporre una nuova voce delle Salse. Materiale necessario: stuoia, tappeto per la sistemazione in terra, abbigliamento adeguato all’escursione. La partecipazione è gratuita, ma a numero chiuso, con possibilità di prenotarsi online.

L’attività, curata da Giacomo Barbari e Lorenzo Mantovani (progetto POAN Soundscape), fa parte della rassegna “ViviVerde 2021” promossa da Regione Emilia-Romagna. Questa ottava edizione, che avrà luogo dal 17 al 19 settembre, si concentra su un argomento focalizzato nel sottotitolo: “paesaggio che cura”, tema quanto mai attuale. Il programma, frutto di una call lanciata nel mese di maggio che vede la partecipazione di associazioni, istituzioni, scuole, professionisti, comprende più di novanta eventi in tutta la regione. Ogni evento è contrassegnato con un simbolo, accanto al titolo, che indica l’adesione a uno dei tre aspetti attraverso cui è declinato il tema del “paesaggio che cura”, ovvero: Verde come terapia: le esperienze “sul campo”; Verde come armonia: alla ricerca del benessere psico-fisico; Verde come luogo di incontro: la socialità ritrovata che (ci) fa bene. ViVi il Verde quest’anno è anche un concorso fotografico, aperto a tutti fino al 14 novembre 2021. Per informazioni consultare la pagina dedicata sul sito della regione.

Domenica 19 settembre, invece, è la volta di una “Camminata culturale sulla Via dei Vulcani di Fango”, con ritrovo alle ore 9 presso il Castello di Spezzano (parcheggio 2). Si tratta di un percorso tra natura, geologia, storia e archeologia sulle colline tra Sassuolo e Spezzano di Fiorano. Si farà una visita al sito archeologico di Montegibbio, accompagnati dalla spiegazione dell’archeologa che ha rinvenuto l’antico Santuario romano, e una camminata con 3 guide esperte lungo l’antico percorso della “Via dell’olio” tra vulcani di fango, tracce archeologiche e storiche, calanchi e antiche cave d’argilla. Alle ore 15:00 è prevista ci si recherà al Castello di Spezzano, con visita guidata del Castello e del Museo della ceramica. Il costo è di 5 euro a partecipante (che include: bus, accesso alle strutture e accompagnamento). Obbligatorio Green Pass per accedere alle strutture. Per ulteriori informazioni: 0522/343238 o 342/8677118.