sabato, 20 Aprile 2024
13.6 C
Comune di Sassuolo
HomeCronacaFabbrico: denuncia e divieto di avvicinamento per un uomo che offendeva e...




Fabbrico: denuncia e divieto di avvicinamento per un uomo che offendeva e minaccia la compagnava

Da oltre due anni, in diverse occasioni e in maniera reiterata, ha subito offese, minacce e violenze dal compagno. Maltrattamenti fisici e psicologici quelli computi dall’uomo a seguito dei quali, al termine delle indagini, i carabinieri in forza alla stazione di Fabbrico lo hanno denunciato alla Procura di Reggio Emilia. L’uomo, 48enne mantovano residente nel reggiano, dovrà rispondere di maltrattamenti in famigli.

La Procura della Repubblica preso il Tribunale di Reggio Emilia, condividendo con le risultanze investigative dei Carabinieri della stazione di Fabbrico ha infatti richiesto e ottenuto dal GIP l’applicazione nei confronti dell’uomo della misura cautelare del divieto di avvicinamento alla vittima, prescrivendogli di non avvicinarsi all’abitazione della donna e ai luoghi dalla medesima frequentati e di non comunicare con lei con qualsiasi mezzo. Provvedimento di natura cautelare che è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Fabbrico.

Dalle risultanze investigative è emerso come l’uomo dal novembre del 2021, complice l’uso smodato di bevande alcoliche, maltrattava la compagna minacciandola e ingiuriandola non disdegnando di usarle violenza. Infatti, oltre a colpirla con degli schiaffi, la offendeva con espressioni del tipo “fallita”, “pazza” “morta di fame” etc. . L’8 febbraio scorso, dopo averla insultata con veemenza, la colpiva con un violento schiaffo allo zigomo. Gravi condotte maltrattanti quelle subite dalla donna che riscontrate dai militari in forza alla stazione di Fabbrico hanno portato all’odierno provvedimento cautelare richiesto ed ottenuto dalla Procura reggiana.

Gli accertamenti relativi al procedimento, in fase di indagini preliminari, proseguiranno per i consueti approfondimenti investigativi al fine delle valutazioni e determinazioni inerenti all’esercizio dell’azione penale.

Ora in onda:
________________












Ultime notizie