Covid-19, vaccino: già prenotato l’80% dei medici e il 70% delle altre professioni sanitarie dell’Azienda Usl di Bologna

Covid-19, vaccino: già prenotato l’80% dei medici e il 70% delle altre professioni sanitarie dell’Azienda Usl di Bologna La campagna di vaccinazione anti-Covid-19 rivolta agli operatori della sanità bolognese ha visto una grande risposta della comunità professionale con 24.594 vaccinazioni già effettuate: oltre 18.000 operatori vaccinati in Fiera e al Rizzoli, a cui si aggiungono quasi 6.000 tra operatori e ospiti vaccinati nelle strutture assistenziali del territorio. Per quanto riguarda l’Azienda Usl di Bologna, si è già vaccinato il 56% di tutto il personale e, con le prenotazioni effettuate finora, si raggiungerà una copertura dell’80% per i medici e del 70% per le altre professioni sanitarie. Per accelerare ulteriormente la copertura vaccinale per le categorie di operatori più a rischio, sulla scorta delle indicazioni regionali, le dosi disponibili saranno ora destinate prioritariamente agli operatori sanitari e sociosanitari. Garantita la prenotazione anche a tutto il personale amministrativo e tecnico che opera stabilmente presso i presidi ospedalieri, i punti vaccinali Covid-19 e di esecuzione dei tamponi. Questo per garantire che gli ospedali, i punti vaccinali e il luoghi di esecuzione dei tamponi, i luoghi più critici rispetto alla trasmissione virale insieme alle CRA, siano COVID-free. L’invito alle categorie prioritarie è di prenotarsi subito, senza aspettare l’ultimo momento, per consentire alla macchina organizzativa che ha lavorato a pieno ritmo finora, arrivando a 1.800 vaccinazioni giornaliere, di continuare a lavorare in modo ottimale. Sono 400 gli operatori impegnati nella campagna e molti altri si sono aggiunti su base volontaria, a cui va il ringraziamento delle Direzioni aziendali per il forte impegno e la disponibilità in questi giorni.